Concept Last and Found

La definizione fornita da wikipedia del termine “MODA” indica in modo chiaro e inequivocabile cosa questo termine stia ad indicare: “uno o più comportamenti collettivi con criteri mutevoli”. Noi vorremmo partire proprio da questa definizione per raccontare come nasce Last and Found e quale sia il concept e l’idea che stiamo sviluppando.
Se vogliamo partire proprio da molto lontano potremmo dire che l’abitudine di indossare degli indumenti nasce dalla necessità umana di coprirsi con l’obiettivo di ripararsi dal freddo. In realtà già da subito, l’abito e soprattutto gli accessori ornamentali assunsero la precisa funzione “sociale” di distinguere le diverse classi di appartenenza. Era appena nata la prima forma di ”moda” per come la conosciamo ancora noi oggi.
C’è però una parte della definizione di wikipedia che forse è la più importante, ossia quella dei “criteri mutevoli”. Infatti nel corso dei secoli il modo di vestirsi è estremamente cambiato, in funzione dei materiali a disposizione, delle tecniche di lavorazione e della stessa tecnologia, che, negli ultimi anni, oltre a cambiarlo lo ha reso molto più rapido e mutevole.

Ora però vorrei entrare un po’ più nel particolare e provare a raccontarvi perché Last and Found.
Fino a qualche anno fa la “moda” era abitudine, serializzazione e catalogazione. Il periodo della scarpa con la “zeppa” voleva dire “zeppa per tutti” e chi non la indossava..non era alla moda. Volendo fare qualche altro esempio, la stessa cosa è successa per la minigonna, i pantaloni a “zampa di elefante”, il tacco a alto, e via dicendo.
Questo sta a significare che era la moda a comandare sulla persona, e una persona si poteva definire “alla moda”, solo se si vestiva seguendo le regole.

Oggi tutto questo sta cambiando ed anche il concetto di moda è stato fortemente rivoluzionato, non bisogna più essere necessariamente una “fashion victim” per essere alla moda, ma al contrario ognuno crea il proprio look e, nei casi di maggior successo, il look può fare tendenza e diventare…di moda.
Un ruolo molto importante in questo mutamento lo stanno sicuramente giocando internet e la televisione. Oggi, rispetto a qualche anno fa è molto più semplice trovare nuove ispirazioni e modelli da seguire e sono talmente tanti e diversi, che spesso si fondono e ognuno li recepisce ed interpreta secondo il gusto personale creando così il proprio look.
Potremmo paragonare l’evoluzione della moda a quella dell’informazione e dire che:
l’informazione sta alla notizia come la moda sta al look (informazione : notizia = moda : look).

Infatti, prima dell’avvento di internet le notizie venivano veicolate da pochi soggetti e chi le recepiva non aveva possibilità di approfondirle o cercare fonti diversi, in questo modo l’informazione veniva in un certo senso imposta e si ricevevano solo le notizie che i gestori dell’informazione volevano veicolare.
Stessa cosa valeva per la moda e per il look, quindi nel momento in cui la moda proponeva “la zampa di elefante”, il look diventava immediatamente lo stesso per tutti.
Tutto questo oggi non è più così.

L’informazione ci viene comunque veicolata attraverso determinate notizie, ma noi con l’utilizzo di internet siamo “liberi” di approfondire, cercare, partecipare e crearci la nostra personale interpretazione della notizia.
La stessa cosa sta avvenendo nella moda. Oggi su internet le persone condividono le proprie idee, le proprie interpretazioni e ognuno è libero di attingere da diversi punti per creare il proprio look.
La “fashion victim” diventa “fashion proposal”!

Questa mutazione ovviamente nel settore dell’abbigliamento stravolge tutte le regole.
Non esiste più l’associazione negativa per cui un capo della stagione passata è automaticamente fuori moda, oggi quel capo fa tranquillamente parte del nostro guardaroba, perché fa parte nel nostro look.
Nasce proprio da questa mutazione il concetto Last and Found. Il nome in particolare fa l’occhiolino al servizio aeroportuale di assistenza bagagli Lost&found, ma anziché “persi e ritrovati” i nostro capi sono “ultimi e ritrovati”.

Infatti, proprio ricollegandosi al concetto che ognuno è libero di scegliere il proprio look, Last and Found propone ai propri clienti una selezione accurata ed esclusiva delle collezioni trascorse dei maggiori stilisti italiani e stranieri.
Il vantaggio è quello di poter accedere a capi straordinari, a prezzi davvero speciali.
Last and Found è tutto questo, una fermata obbligatoria per tutte le donne che non vogliono subire la moda, ma al contrario vogliono indossare il meglio, a prezzi vantaggiosi e soprattutto, secondo il proprio look.
Da Last and Found “L’abito…lo fa il monaco!

Comments are closed.